17/04/2019

Contro la regionalizzazione della Scuola. Flashmob a Piazza Navona

/

15/04/2019

STRISCIONI CHE CONTESTANO IL PROGETTO DI SMANTELLAMENTO DELLA SCUOLA PUBBLICA NAZIONALE COMPAIONO, ALLE PRIME LUCI DELL'ALBA, IN ALCUNI LUOGHI SIMBOLO DELLA CAPITALE.

Stamattina alle prime luci dell'alba, Organizzazioni Sindacali e studenti di Roma, in vista dello sciopero generale della scuola del 17 maggio 2019, hanno organizzato una serie di blitz al MIUR e in altri luoghi simbolo di Roma, per avviare la fase mobilitazione in difesa della scuola pubblica nazionale, contro il progetto di regionalizzazione della scuola avviato da alcune regioni e dal Governo.

In questi giorni  si stanno svolgendo decine di assemblee nelle scuole e nei territori, con  grande partecipazione di tutte le componenti della scuola. Eccezionale è stata la risposta alla petizione unitaria lanciata dalle OO.SS., dalle Associazioni di tutto il mondo della scuola e dagli studenti contro la cosiddetta autonomia differenziata.


L’unità di tutte le organizzazioni sindacali, il protagonismo delle RSU, la partecipazione degli studenti, hanno costituito le condizioni necessarie per far si che si sviluppassero vaste azioni unitarie di contrasto a questo progetto che vuole disgregare la scuola della Costituzione, frammentando il sistema scolastico e dividendo scuole e studenti in serie A e serie B, in relazione all’appartenenza regionale.

L’azione di oggi è la prima di una due giorni di iniziative che vedrà  il movimento sindacale romano  in piazza Navona anche domani, 16 aprile, alle ore 17.00, per un flashmob contro la regionalizzazione della Scuola.

La mobilitazione di questi due giorni, è solo il punto di partenza della lotta che vedrà il suo culmine nello sciopero generale unitario indetto da tutte OO.SS. della scuola per il 17 Maggio prossimo, a seguito delle mancate risposte da parte del Governo alla piattaforma rivendicativa unitaria.

 
 
   
 

10/04/2019

Incontro al MIUR del tutto interlocutorio. Confronto vago e in parte elusivo, confermate le azioni di sciopero.

L’incontro di ieri sera col ministro Bussetti si è rivelato del tutto interlocutorio, restano confermate le azioni di lotta in programma perché nessun segnale apprezzabile è venuto rispetto alle questioni poste dai sindacati dopo il deludente esito del tentativo di conciliazione svolto al Ministero del Lavoro giovedì scorso. Avevamo detto che quella sede non avrebbe consentito l’indispensabile e approfondito confronto di merito sulle emergenze indicate dalle organizzazioni sindacali, ma solo un passaggio burocratico che avrebbe reso inevitabile la proclamazione dello sciopero.
Continua la lettura sul sito nazionale

10/04/2019

SCIOPERO GENERALE 17 MAGGIO 2019 Inviata la proclamazione di sciopero

Nel pomeriggio di giovedì 4 aprile, preso atto dell'impossibilità di concludere positivamente il tentativo di conciliazione svoltosi nella mattinata al Ministero del Lavoro (vedi comunicato unitario riportato sotto) sono state inviate due distinte note per la proclamazione delle annunciate azioni di lotta.
continua la lettura sul sito nazionale

10/04/2019

Sciopero del 17 maggio e delle attività non obbligatorie: le proclamazioni

Porre le basi, anzitutto economiche, per un rinnovo contrattuale che dia risposte significative a un'emergenza salariale nota a tutti. Ad oggi per il personale del comparto istruzione e ricerca si profilano aumenti che sono meno della metà di quelli ottenuti col contratto precedente. 

continua la lettura sul sito nazionale

16/12/2018

MIGLIOR DOCENTE DEL MONDO 2019: UN ITALIANO TRA I CANDIDATI



Giuseppe  Paschetto
Tra i 50 finalisti del Global Teacher Prize, il premio attribuito al miglior insegnante dell’anno a livello mondiale, c’è anche un italiano: il prof. Giuseppe Paschetto, docente di matematica e scienze presso la scuola secondaria di primo grado di Garbaccio di Mosso (BI). Il premio è alla quinta edizione e, in quelle precedenti, è stato vinto da Andria Zafirakou (Regno Unito), Maggie MacDonnell (Canada), , Anan Al Hroub (Palestina) e Nancie Atwell (USA). Tutte donne, tutte insegnanti in realtà complesse sotto il profilo socio economico, etnico e politico (per i profili professionali delle vincitrici, consultare il sito www.globalteacherprize.org). 

Circa il prof. Paschetto,sempre il sito del Global Teacher Prize ci informa che il docente insegna in una scuola di montagna, caratterizzata da un’altra percentuale di ragazzi di origine marocchina, e che il suo metodo di insegnamento è largamente fondato sul coinvolgimento degli studenti nei suoi molteplici interessi (ecologia, astronomia, escursionismo, ma anche cucina). il quadro è completato dagli articoli a lui dedicati dal Corriere della Sera  e da altri siti scolastici, dai quali emerge il profilo di un docente fortemente innovativo sul piano strettamente didattico e su quello della valutazione. 


15/12/2018

13 dicembre: sottoscritto il contratto della dirigenza scolastica

Il 13 novembre 2018 è stato sottoscritto il contratto per la dirigenza del comparto istruzione e ricerca. Molti gli elementi di novità. 

                                        LEGGI TUTTO...

27/07/2018

Assunzioni docenti 2018/19

  • il 26 luglio si è svolta una riunione presso il MIUR per l'assunzione complessiva di 57.322 docenti per l'anno scolastico 2018/19. Rimandiamo al sito nazionale per le relative informazioni. 
    In attesa della determinazione dei contingenti regionali, l'USR per il Lazio ha individuato le scuole polo che saranno deputate alle relative operazioni sul territorio regionale, con due successivi provvedimenti, che si allegano.
    L'USR ha inoltre diramato istruzioni per le assunzioni in ruolo del concorso 2016.

- Individuazione scuole polo DDG 445 DEL 26/07/2018
- Individuazione scuole polo, integrazione DDG 412 del 27/07/2018
- Avviso immissioni in ruolo a. s. 2018/19, concorso DD. DD. GG. 105/106/107 del 23/02/2016

Immissioni in ruolo a. s. 2018/19, concorso DD. DD. GG. 105/106/107 del 23/02/2016, Indicazioni generali
 

  1